In punta di piedi

Lisa Siciliano, un femminicidio “registrato”

micGilda Sciortinotoday10/04/2021

Sfondo
share close

E’ dedicata a Rosanna Lisa Siciliano, uccisa il 7 febbraio 2012 a soli 37 anni, in un alloggio di servizio della Caserma Le Falde dell’Arma dei Carabinieri, a Palermo, dal marito Rinaldo D’Alba, appuntato scelto, la prossima puntata di “In punta di Piedi”, condotta da Gilda Sciortino su www.mooditaliaradio.it.

Una storia raccontata attraverso il cortometraggio scritto e diretto da Alessandro Ienzi, regista palermitano e direttore di “Human Freedom 21”, rinomato programma internazionale di tutela dei diritti attraverso le arti. Una produzione di “Raizes Teatro” che ripercorre con drammaticità le fasi di una vicenda, resa ancora più drammatica dal fatto che il marito, dopo l’omicidio, si toglie la vita lasciando orfane le due figlie minori, Noemi e Lussianna, cresciute grazie al supporto degli zii materni, Michele Meli e Manuela Siciliano. Senza contare che Lisa Siciliano lascia in eredità un messaggio vocale di 23 minuti, che aveva registrato un anno prima di essere uccisa.

A parlare di questa storia e del lavoro che ha portato alla realizzazione del corto lo stesso regista, gli avvocati Fallica, che assistono i familiari nella lunga vicenda processuale, e Pino Apprendi, presidente onorario di “Raizes Teatro”.


In punta di piedi

Mood Italia Radio
centrato orizzontalmente
Adesso in onda
0%